Rollè di bieta in crosta di pistacchi (Ricetta Light)

Da uno studio di ricercatori del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti  è emerso che i pistacchi, contrariamente a quello che è sempre stato detto, non hanno un elevato apporto calorico in quanto l’organismo assorbe solo parte dei grassi in esso contenuti. Pur prendendone atto, data l’autorevolezza della fonte, è pur vero che non esistono nemici per la linea, il “segreto” è semplice e vecchio quanto il mondo: MANGIARE DI TUTTO, MA  IN GIUSTE QUANTITA’ Questa è la regola principale, se poi si utilizzano ingredienti genuini e si cucinano senza troppe elaborazioni e con cotture “sobrie” è sicuramente meglio… proprio come la mia ricetta!

 

Ingredienti per 4 persone: 
 
25 gr di granella di pistacchi salati + una decina per la guarnizione
7 cubetti di bieta surgelata
3 uova grandi
3 rape rosse
1 piccola noce di burro
1 cucchiaio di pangrattato
formaggio grana grattugiato q.b.
noce moscata
olio e.v.o.
sale
 

Preparazione:

Cuoci la bieta in padella, senza aggiungere acqua, per una decina di minuti.

Aggiungi noce moscata, burro, una manciata di grana e sale. Gira bene, cuoci velocemente a fiamma moderata,  unisci il pangrattato (serve per dare consistenza) e dopo pochi minuti spegni.

                     

Ora separa i tuorli dagli albumi e cuocili in acqua bollente salata per 3-4 minuti (quando l’acqua spicca il bollore abbassa la fiamma e fai scivolare piano piano i tuorli dal piatto). Una volta cotti prendi la bieta, dagli una forma cilindrica e metti all’interno i tuorli bolliti.

 

 

 

 

 

Per fare la crosta di pistacchi:  sbatti leggermente gli albumi, unisci la granella, pochissimo sale e gira bene. Ungi poco poco una padella (diametro 30 cm) e, quando è calda, versaci il composto di pistacchi. Non appena  si forma una crosta croccante girala in modo che cuocia da ambo i lati. 

        

Avvolgi la bieta nella crosta di pistacchi, affetta le rape rosse, disponile intorno al rollè e guarnisci con i pistacchi. 

                                                 

 

 

 

 

Puoi servirlo caldo o a temperatura ambiente.

 

 

 

Uova nel nido

 
… un modo semplice per rendere allegra una cenetta!

 

 
Ingredienti per 1 nido:
 
3 carote
1 uovo
1 limone
mezzo cucchiaino di maionese
mezzo cucchiaino di ketchup
olio e.v.o. (facoltativo)
1 cucchiaio di aceto bianco
sale
 

Preparazione:

Pulisci le carote, tagliale a julienne (cioè a striscioline),versaci un po’ di succo di limone per non farle annerire e girale bene (non occorre altro condimento). Se devi preparare tanti nidi ti consiglio di utilizzare il robot, altrimenti puoi farlo a mano con lo strumento apposito.  

 

                         Prendi un pentolino, mettici un po’ d’acqua, sale, aceto bianco e mettilo al fuoco. Mentre aspetti che spicchi il bollore, preparara la salsina da mettere sopra l’uovo in camicia, mescolando semplicemente la maionese con il ketchup.

               

 

 

 

 

Per fare l’uovo in camicia l’acqua non deve bollire, ma sobbollire, poi fai scivolare delicatamente l’uovo nell’acqua (se ti è più facile aprilo prima nel piatto) e con un cucchiaio aiuta l’avvolgimento  della “camicia” intorno all’uovo. Fai cuocere per 3-4 minuti, toglilo con una ramina, poi mettilo nel “nido” con sopra la salsina.