Gigli al profumo d’autunno

Con l’estate ormai conclusa e l’affacciarsi dei primi freddi anche la tavola cambia look. In questo alternarsi delle stagioni muta anche il panorama enogastronomico: le insalate di pasta lasciano il posto a primi più corposi, vini con maggiore gradazione alcolica sostituiscono il buon vinello fresco che ha allietato le serate estive con gli amici ed altro ancora. Ogni stagione ha i suoi piatti ma, e non mi stancherò mai di ripeterlo, è fondamentale utilizzare sempre materie prime di qualità e “rispettarle” senza modificarle con troppe elaborazioni. Un esempio è questa ricetta, veloce veloce, ma ricca di gusto che vede come protagonista, accanto alla zucca e alla salsiccia, un formato di pasta di semola di grano duro che prende il nome di GIGLI, ma che può essere comunque sostituita con altre paste corte, preferibilmente rigate. Quello che però fa la differenza rendendo questo piatto un primo assolutamente originale è l’amaretto, tipico liquore realizzato con le mandorle fatte macerare in soluzione alcolica.  Il suo utilizzo è fondamentale e non casuale, infatti  equilibra il sapore dolce della zucca e toglie untuosità alla salsiccia conferendo così leggerezza al piatto.
 
 
 
Ingredienti per 4/5 persone:
 
350 gr di gigli
550 gr di zucca (ancora da pulire)
300 gr di salsiccia
6-7 cucchiai di liquore all’amaretto
1 noce di burro
provola piccante a scaglie q.b.
grana grattugiato q.b.
8 foglie di salvia + 10 per decorare i piatti
sale
pepe
noce moscata
                                                                       
 
Preparazione:    
                                                            

Taglia la zucca a fiammiferi   spessi e falla rosolare in una padella grande con il burro.  

Sfuma con il liquore all’amaretto, aggiungi sale, pepe e cuocila al dente. 

  

                 

Nel frattempo che metti su l’acqua per cuocere i gigli, prendi un’altra padella, più piccola, sbriciolaci la salsiccia, unisci le foglioline di salvia (sminuzzate con le mani ) e fai cuocere velocemente. 

 

 

Scola la pasta al dente e versala nella padella della zucca. 

                                                
Aggiungi la salsiccia, la provola, il grana, un po’   di  noce  moscata  e  fai  mantecare  a fiamma vivace.

 

 Impiatta, decora con foglioline di salvia fresca e… BUON APPETITO!

 

Con questa mia seconda ricetta partecipo al Contest “Le mandorle” del blog

“Un Tavolo per Quattro”

http://untavoloperquattro.blogspot.it/2012/09/il-mio-primo-contest-la-mandorla.html