Polenta farcita in bottiglia

 

Ecco come preparare la polenta in maniera diversa: bastano due bottiglie di plastica (il vuoto a perdere dell’acqua minerale), un po’ di fantasia e… la polenta è servita!  

 
Ingredienti per 4 persone:
 
190 gr di farina di mais precotta a vapore (circa mezza busta)
1 wurstel maxi di pollo e tacchino
50 pistacchi di Bronte
acqua 75 ml + q.b.
olio e.v.o.
1 cucchiaio e mezzo di sale grosso
 
 
Preparazione:
 

Metti a bagno in acqua tiepida i pistacchi così non solo si ammorbidiscono ma anche la pellicina viene via facilmente. 

 

 

 

 

 

 

Prepara la polenta portando a bollore l’acqua con il sale, versa a pioggia la farina di mais e fai cuocere per 8 minuti aggiungendo acqua calda se si addensa troppo.         

 
                                                                  

                   

 

Prendi un cilindro di plastica (ricavato da una bottiglia d’acqua da un litro e mezzo sezionata con una taglierina), inserisci il wurstel, possibilmente al centro tenendolo con una mano, e versaci la polenta con un po’ di pistacchi. Per evitare di scottarti le mani esegui questa operazione sul lavello tenendo un filo d’acqua corrente in modo da usufruirne nel caso dovessi averne bisogno.  Fai la stessa cosa con un cilindro più piccolo (ricavato da una bottiglietta da 50 ml) versandoci però soltanto polenta e pistacchi.   

    

 

 

                    

 

Quando la polenta è fredda togli i cilindri: raffreddandosi la polenta si ritira quindi estrarli diventa molto semplice…

 

 

 

 

 et voilat!        

                                                                

 

 

 

Metti la polenta con il wurstel su una placca foderata di alluminio.  Spennella d’olio alluminio e polenta e inforna a 220° (forno ventilato) per una ventina di minuti in modo che si formi una bella crosticina. Servila con della bietolina bollita e ripassata in padella con olio e uno spicchio d’aglio.

 

                                 

 

Nel frattempo taglia a fette la polenta più piccola, quella ai pistacchi, e friggila in olio profondo. Servila con una insalatina mista e ciuffetti di stracchino.

 

  BUON APPETITO!

 

Con la mia POLENTA FARCITA IN BOTTIGLIA partecipo ai contest dei blog:

LE TORTE DI GESSICA

http://letortedigessica.blogspot.it/2012/09/il-mio-1-contest-il-pistacchio-di-bronte.html 

 

e

 

E’ PRONTO!!!

http://paola-pronto.blogspot.it/2012/10/blog-post_9.html

 

 

Rollè di bieta in crosta di pistacchi (Ricetta Light)

Da uno studio di ricercatori del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti  è emerso che i pistacchi, contrariamente a quello che è sempre stato detto, non hanno un elevato apporto calorico in quanto l’organismo assorbe solo parte dei grassi in esso contenuti. Pur prendendone atto, data l’autorevolezza della fonte, è pur vero che non esistono nemici per la linea, il “segreto” è semplice e vecchio quanto il mondo: MANGIARE DI TUTTO, MA  IN GIUSTE QUANTITA’ Questa è la regola principale, se poi si utilizzano ingredienti genuini e si cucinano senza troppe elaborazioni e con cotture “sobrie” è sicuramente meglio… proprio come la mia ricetta!

 

Ingredienti per 4 persone: 
 
25 gr di granella di pistacchi salati + una decina per la guarnizione
7 cubetti di bieta surgelata
3 uova grandi
3 rape rosse
1 piccola noce di burro
1 cucchiaio di pangrattato
formaggio grana grattugiato q.b.
noce moscata
olio e.v.o.
sale
 

Preparazione:

Cuoci la bieta in padella, senza aggiungere acqua, per una decina di minuti.

Aggiungi noce moscata, burro, una manciata di grana e sale. Gira bene, cuoci velocemente a fiamma moderata,  unisci il pangrattato (serve per dare consistenza) e dopo pochi minuti spegni.

                     

Ora separa i tuorli dagli albumi e cuocili in acqua bollente salata per 3-4 minuti (quando l’acqua spicca il bollore abbassa la fiamma e fai scivolare piano piano i tuorli dal piatto). Una volta cotti prendi la bieta, dagli una forma cilindrica e metti all’interno i tuorli bolliti.

 

 

 

 

 

Per fare la crosta di pistacchi:  sbatti leggermente gli albumi, unisci la granella, pochissimo sale e gira bene. Ungi poco poco una padella (diametro 30 cm) e, quando è calda, versaci il composto di pistacchi. Non appena  si forma una crosta croccante girala in modo che cuocia da ambo i lati. 

        

Avvolgi la bieta nella crosta di pistacchi, affetta le rape rosse, disponile intorno al rollè e guarnisci con i pistacchi. 

                                                 

 

 

 

 

Puoi servirlo caldo o a temperatura ambiente.