Corna di bue al vapore con pesto di erbe aromatiche (Ricetta Light)

Povero di calorie e ricco di vitamina C, il peperone è un ortaggio presente sulle nostre tavole in tante varietà, una di queste è il CORNO DI BUE di Carmagnola (Carmagnola è una località piemontese in cui viene coltivato insieme ad altre), presidio Slow Food e già IGP (Indicazione Geografica Protetta).  

Trattare il “corno di bue”  in modo non aggressivo affinché la dolcezza di questo ortaggio non venisse prevaricata, ma bensì esaltata dall’accostamento con le erbe aromatiche, era la scommessa di questo piatto.  Per cuocerli ho scelto una cottura a vapore,   poco usata rispetto alla grigliatura, e il risultato è stato davvero eccezionale. Non basta. Nell’acqua di cottura ho immerso salvia, rosmarino, alloro ed aglio e l’ebollizione ha fatto il resto sprigionando gli aromi e trasferendoli  ai peperoni. Il tocco finale è stato poi quello di salsarli con le stesse erbe finemente sminuzzate, amalgamate con  olio extravergine d’oliva, un po’ di acqua aromatizzata della cottura a vapore e la salsa di soya. Il risultato?… very good!

La dolcezza del corno di bue ben si sposa con l’amarognolo delle erbe aromatiche, è molto digeribile e fa molto bene grazie anche alle proprietà benefiche delle erbe.

Ingredienti per 4 persone: 
 
8 corni di bue
rosmarino, salvia e alloro q.b.
1 cipollina
2 spicchi d’aglio
olio e.v.o.
salsa di soya
 

Preparazione:

Lava i peperoni lasciandoli interi e mettili nella griglia per cuocerli a vapore; poi lava le erbe aromatiche, spella aglio e cipolla e mettili nella pentola sottostante la griglia coperte d’acqua.
                                                           

 

 

 

 

Accendi il fuoco, metti il coperchio sui peperoni, quando bolle abbassa la fiamma e da questo momento fai cuocere per 20/25 minuti.

 

 

 

 

 

Al termine spella i peperoni (è semplicissimo!) e fai un pesto con le erbe mettendole nel mixer insieme all’aglio e alla cipolla (quelle che hai messo in pentola), a 1 cucchiaio di acqua di cottura e all’olio, regolandoti nella quantità. Aggiungi  la salsa di soya quanto basta per dare sapidità al pesto (non abbiamo usato sale!).

          

                                                                             

Cospargi le CORNA DI BUE con il pesto di erbe aromatiche e… sentirai che sapore!

 

 

Torta di peperoni

Altra torta un po’ diversa, rispetto alla classica di verdura a foglia larga, è questa ai peperoni per la quale ho ricevuto molti complimenti. Sostanzialmente si prepara allo stesso modo di quella di melanzane, ma con i peperoni rimane ancora più morbida. Io adesso te la spiego e se avrai modo di farle, sappimi dire quale ti è piaciuta di più.
 
 Ingredienti per 4/6 persone:
 
1 pasta sfoglia confezionata
800 gr di peperoni rossi + 1 peperone per decorare
5 formaggini (meglio se al parmigiano)
3 uova intere
sale
pepe

 

Preparazione:

Lava e asciuga i peperoni interi (non aprirli e non togliere la parte verde) e mettili sdraiati direttamente sulla griglia a 180°, forno ventilato, per 30 minuti, girandoli ogni tanto, senza pungerli.

Trascorso questo tempo, toglici la buccia, metti la polpa nel Simac (o in qualsiasi altro robot ricordandoti di tenere da parte il peperone per la decorazione), aggiungi i formaggini, le uova, il sale, il pepe e frulla velocemente.

 Metti la sfoglia, lasciando la carta forno,  in una teglia da 23 cm di diametro a bordi bassi e punzecchiala con i rebbi di una forchetta (bordi compresi).

Versaci il composto, guarnisci la superficie con  filetti di peperone grigliato tenuto da parte, rigira i bordi della sfoglia (come nella foto) e cuoci a 180°, forno ventilato, per circa 40/45 minuti (l’ultimo quarto d’ora con funzione grill).