Pane di segale in cassetta (fatto a mano)

Continua la serie del PANE FATTO A MANO 
con il mio metodo FACILE E VELOCE
http://ricettevere.altervista.org/category/pane-fatto-a-mano/ 

 

La farina di segale è utilizzata specialmente nella cucina altoatesina per preparare il PANE NERO,  in quanto è un cereale resistente ai rigori invernali tipici della zona dove viene coltivato, ma anche all’aridità. Da noi si trova negli scaffali delle grandi distribuzioni venduto preconfezionato, ma fatto a mano è tutta un’altra cosa. Non mi dilungo sulle proprietà benefiche della segale, che sono davvero tante,  ma sulle orme di un vecchio e saggio slogan mi limito a dire che “Una fetta di pane nero al giorno…”

 
 
 Ingredienti per un pane di circa Kg 2,500:
 
1 Kg di farina di segale
600 gr di farina bianca 00
2 cubetti di lievito di birra (50 gr)
30 gr di sale fino
1 l abbondante di acqua
4 cucchiai di olio e.v.o. + 2/3 cucchiai per ungere la teglia
 

Preparazione:

Prendi una zuppiera, versaci la farina di segale, quella bianca, il sale e mescola bene.                                       

   

 

 

 

 

Fai una fossetta al centro, mettici un po’ d’acqua tiepida e con la mano destra (o sinistra) sciogli bene il lievito. Da questo momento in poi per impastare usa una sola mano. Continua ad aggiungere acqua gradatamente (con la mano libera, detta di “servizio”), poi l’olio e impasta (nella zuppiera) fino a formare una palla morbida.

           

 

 

 

 

Ungi il fondo della zuppiera, rigiraci la pasta in modo da ungerla tutta, coprila con un torcione bagnato e strizzato e lasciala lievitare fino a quando raddoppia di volume. Poiché la segale è una farina a basso contenuto di glutine e alto contenuto di crusca, ci vuole più tempo per la lievitazione (sfruttando il tepore del forno occorrono circa 2 ore).

            

 

 

 

 

Trascorso questo tempo lavorala velocemente, trasferiscila in uno stampo oliato (con o senza carta forno), livellala e lasciala lievitare ancora per mezz’ora.

 

 

 

 

 

                                              

 

 

 

 

A questo punto con uno stampino fai delle incisioni sulla superficie (vanno bene anche dei semplici tagli) e inforna a 200°, forno ventilato, per 20 minuti, poi abbassa a 180° per altri 30. Sformalo subito altrimenti si forma la condensa nello stampo e fallo raffreddare su una griglia.

                                                            

 

 

 

 

E’ UNA VERA DELIZIA!