Pandorini caldi alla crema

Si parla tanto di come riciclare gli avanzi del panettone e del pandoro… questo può essere uno dei tanti modi.  Personalmente li preparo proprio durante le feste per proporre un dessert natalizio che sia diverso dal  pandoro confezionato, ma che lo richiami così da rispettare la tradizione.  E’ una ricetta che non mi è stata tramandata, ma che ho inventato io un po’ di anni fa, ha avuto successo e così  è diventata tradizione di casa mia. Un piccolo segreto da donna a donna… sono comodissimi perché si possono preparare in anticipo, conservare in frigorifero  e infornare poco prima di servirli.

 

Ingredienti:

Pandoro Melegatti (Senza….non è Natale!)
1/4 di latte + 1 cucchiaio
2 tuorli d’uovo
2 cucchiai di zucchero bianco
1 cucchiaio di farina
1 limone biologico
Marsala secco
cioccolato o cioccolatini per decorare
 

 

Preparazione:

Imburra e infarina i pirottini (in alluminio monouso) che desideri preparare, poi foderali con il Pandoro tagliato a  fette. Se vuoi accontentare grandi e piccini, alcune fette spruzzale con il liquore. 

                                                                  

 

 

 

 

Non ti preoccupare dei ritagli, inseriscili tranquillamente pressandoli con le dita… non c’è spreco e vengono bene ugualmente!

 

Ora prepara la crema pasticcera: fuori dal fuoco incorpora i tuorli con zucchero e farina, poi aggiungi il latte a temperatura ambiente e gira bene in modo da sciogliere eventuali grumi. Metti al fuoco con la scorza del limone intera (che poi toglierai), continua a girare stando attenta a non farla attaccare e quando spicca il bollore abbassa la fiamma, fai addensare e spegni.

 

Riempi i Pandorini con la crema tiepida, chiudili (ricordati di spruzzare con il Marsala le fette da usare per chiudere i Pandorini al liquore), appoggiali su una teglia da forno foderata di carta alluminio e fai cuocere a 180°, forno ventilato preriscaldato, per 5 minuti.

 

 

 

 

 

A questo punto la superficie è croccante, quindi girali, togli il pirottini e cuoci ancora per circa 15 minuti.

 

Nel frattempo fai sciogliere a bagnomaria la cioccolata con un goccio di latte e con questa decora i Pandorini.                            

                       

 

 

 

 

Una vera golosità!

 

“Con questa ricetta partecipo al contest “Senza…non è Natale” in collaborazione con Melegatti www.melegatti.it  e Mani in pasta quanto basta
http://maninpastaqb.blogspot.it/2012/11/il-nostro-primo-contest-senzanon-e.html

 

 

Torta monterossina

 
 
Dire che la Monterossina (torta tipica di Monterosso, paesino delle Cinque Terre) è buona è una bugia… è BUONISSIMA!
Un guscio di frolla croccante abbraccia un morbido pan di Spagna e lo tiene stretto a sè con un velo di confettura di albicocche.
Squisita crema e profumate scaglie di fondente trovano posto in questo scrigno goloso allietando i palati più esigenti, che della torta monterossina non possono più fare senza.
Scusandomi per questa mia digressione poetica, ma la Monterossina ha il potere di mandarmi letteralmente in visibilio, passo ora alla ricetta.

 

Ingredienti per 6 persone.

Per la pasta frolla:
200 gr di farina 00
100 gr di burro
100 gr di zucchero
1 uovo intero
1 pizzico di sale
 
Per il pan di Spagna:
1 confezione da 1 disco di pan di Spagna pronto
 
Per la crema pasticcera:
3 tuorli
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
1/2 l di latte tiepido
scorza di limone
1 bacca di vaniglia o una bustina di vanillina (facoltativo)
 
Altro:
80 gr di marmellata di albicocche 
80 gr di cioccolato fondente
zucchero a velo q.b.
 

Preparazione:

Prepara la frolla mescolando farina, zucchero, burro e sale. Sbriciola gli ingredienti   fino  a  formare  un composto sabbioso  e  poi incorpora l’uovo.   Lavora velocemente (è  questo il segreto per una buona pasta frolla)  e,   una   volta   pronta, avvolgila   in   una   pellicola   e  riponila  in frigorifero.

                            

 

 

 

 

Ora prepara la crema mescolando (fuori dal fuoco) i tuorli con lo zucchero, poi incorpora gradatamente la farina, continuando a mescolare, e infine il latte con la scorza del limone e la vanillina. Metti al fuoco e quando spicca il bollore, pochi minuti ed è pronta.

Imburra una teglia a cerniera del diametro di 22 cm e prendi la frolla dal frigo, che nel frattempo si è ben rassodata.

Dividi la frolla in 3 parti: due parti le usi per foderare tutta la teglia (bordi compresi), una parte per fare il coperchio.

Con il matterello spiana la frolla (2 parti) per foderare la teglia, che deve risultare più spessa rispetto al coperchio, e posizionala.

Spalma la base della frolla con un velo di marmellata di albicocche e appoggiaci sopra il disco di pan di Spagna tagliato a misura.

                                                                       

 Sul pan di Spagna versaci la crema e livella bene.

               

 

 

 

Taglia a coltello il cioccolato fondente e mettilo sulla crema.

  

 

 A questo punto spiana con il matterello la frolla per fare il coperchio (1 parte), posizionala e sigilla bene i bordi.

 

 

Inforna a 170°, forno ventilato, per  30 minuti e poi altri 8 minuti con funzione grill.

 

 

Una volta raffreddata cospargi con zucchero a velo.

Ti consiglio di provarla anche tiepida… è il non plus ultra!