Torta di riso dolce (Torta de riso dosse)

 

Tipica del territorio spezzino, eccellenza di alcuni borghi del Golfo, la torta di riso era, ed è, il dolce del giorno del santo patrono o dedicata al culto di Maria Vergine. Il colore bianco del riso e il giallo dell’impasto fanno pensare a una torta mistica: il riso, molto probabilmente, è legato alle feste della Madonna proprio per questi due colori. La ricorrenza del santo patrono fa tornare, magari solo per un giorno, chi si è allontanato dalla propria terra e nel gustare questa torta, l’emigrato ritrova gli antichi sapori.
 
 
Ingredienti per 4 persone:
 
750 ml di latte
250 gr di riso arborio
200 gr di zucchero semolato
3 uova intere
mezza tazzina di anice
5 biscottie secchi (tipo “marie”)
olio e.v.o.
1 pizzico di sale fino
 

 

Preparazione:

Metti 1 etto e mezzo di zucchero nel latte, accendi il fuoco e quando spicca il bollore aggiungi il riso, un pizzico di sale e porta a cottura girando con un cucchiaio di legno per non farlo attaccare (tieni presente che occorre più tempo rispetto ad una cottura in acqua).

 

 

 

 

 

Mentre il riso raffredda nella pentola (non va scolato!) sbatti le uova con mezz’etto di zucchero, aggiungi l’anice, il riso e gira bene il tutto.

 

                                           

    

 

Riduci i biscotti in polvere, spennella con olio una teglia quadrata (24 x 24 cm), fai un fondo di biscotti e versaci il composto.   

                                                                

 

 

 

 

Inforna a 200° C (forno statico)  e fai cuocere una mezz’ora circa e comunque  finché non si forma una bella crosticina in superficie.