Dado nostrale (per brodo vegetale)

E’ una soddisfazione farsi il dado da soli perché sai quello che ci metti dentro, se poi raccogli le verdure personalmente nell’orto come ho fatto io, la soddisfazione aumenta. Ad ogni modo è sufficiente acquistare delle verdure biologiche per ottenere lo stesso risultato. Non mi esprimo sui dadi che si comprano, mi limito solo a riportare il contenuto indicato su una delle tante confezioni: “Sale da cucina, grassi e oli vegetali, esaltatori di sapidità: glutammato monosodico, guanilato disodico, inosidato disodico; verdure disidratate (6,1%) (carote, prezzemolo, cipolla, pomodoro, sedano, peperoni, aglio, porro), estratto di lievito, aromi, colorante: E150c; curcuma, pepe, spezie.”
 
Ingredienti per 18 dadi:
 
1 cipolla grossa
3 carote
1 zucchina
1 costola di sedano
1 ciuffo di prezzemolo
150 gr di sale fino
1 cucchiaio d’olio e.v.o.
 
Preparazione:

Lava bene tutte le verdure, togli i fili al sedano e asciugale.

Poi tagliale grossolanamente, mettile in una pentola dal fondo spesso (è importante mi raccomando!), coprile con il sale fino e aggiungi l’olio.

Metti il coperchio senza chiudere completamente la pentola e fai cuocere a fuoco molto basso per 1 ora girando ogni tanto le verdure che nel frattempo rilasceranno i liquidi e poi inizieranno ad asciugare.

 

 

 

 

 

Dopo un’ora togli il coperchio, con un mestolo schiaccia le verdure e falle cuocere ancora 30 minuti e cioè fino a quando risulteranno belle asciutte.

Passale nel mixer fino a ridurle a pomata e poi suddividile nelle formine per il ghiaccio (a me sono venuti 18 dadi) e riponile nel surgelatore. Il giorno dopo estrai i dadi, raccoglili in un sacchetto di plastica per alimenti, e conservali nel reparto dei surgelati.

Note:

Metti  al fuoco l 1,20 di acqua con 2 dadi nostrali, quando bolle aggiungi la pastina di tuo gradimento e porta a cottura. Impiatta, aggiungi un filo d’olio a crudo (facoltativo), una spolverata di grana e… buona minestrina!

SE VUOI PUOI PERSONALIZZARE IL TUO DADO NOSTRALE CON LE VERDURE CHE PREFERISCI, LA COSA IMPORTANTE E’ CHE IL SALE DA AGGIUNGERE SIA 1/3 DEL PESO DELLE VERDURE PULITE (Es.: con 450 gr di verdure occorrono 150 gr di sale fino).