Baby torte di riso

Ottime per i bambini piccoli che già dall’età di 1 anno riusciranno da soli a mangiare queste tortine senza fare “danni” (cioè senza sbriciolarle ovunque), ma ideali anche per i grandi, da inserire in un menu finger food, o come antipasto, snack o per un pic-nic.

 
 
Ingredienti per 19 tortine: 
 
150 gr di riso per minestre
1 uovo grande intero
100 gr di ricotta vaccina
50 gr di grana padano
pane grattugiato q.b.
olio e.v.o.
sale fino
 
Preparazione:
 

Cuoci il riso in acqua salata, scolalo e fallo raffreddare senza metterlo sotto l’acqua.

Poi, aggiungi l’uovo, la ricotta, 4 cucchiai di formaggio, un pizzico di sale e amalgama bene il tutto.

Ora prendi un coppapasta tondo del diametro di 5 cm, riempilo di riso a tuo piacimento (per quanto riguarda l’altezza) e prepara il tortino che andrai a passare in un mix di pangrattato e grana (quella rimasta). Procedi così fino ad esaurimento ingredienti.

Fodera una leccarda con carta forno, spennellala con l’olio e appoggiaci le baby torte; cuoci in forno ventilato a 180° per circa 30 minuti girando le tortine a metà cottura (senza usare il grill) in modo da avere una doratura uniforme.

 

 

Con le mie BABY TORTE DI RISO partecipo al contest del blog DOLCIBLEI http://dolciblei.wordpress.com/2012/10/03/contestiamo/

PICCOLE PORZIONI… PER GRANDI OCCASIONI

categoria finger food

 

 

 

Sformato di cardi

Simile al sedano nella forma e al carciofo come sapore, il cardo è un ortaggio tipicamente invernale, consigliato nelle diete perché ha pochissime calorie ed un elevato potere saziante, è un toccasana per la salute, in particolare del fegato. Il suo sapore lievemente amarognolo con una punta di “dolce” ben si abbina alle carni e soprattutto ai salumi cotti, come nel caso del mio sformato dove ho utilizzato il prosciutto cotto.

 

Ingredienti per 6 persone:

1,200 Kg di cardi
2 uova intere
250 gr di ricotta
100 gr di prosciutto cotto a cubetti
50 gr di grana grattugiato
1 tazzina da caffè colma di latte
1 limone
1 cucchiaio di farina
1 aglio 
maggiorana q.b.
prezzemolo q.b.
2 cucchiai di olio e.v.o.
1 noce di burro
pangrattato q.b. 
sale
pepe
 

Procedimento:

Pulisci bene i cardi, togli i filamenti, tagliali a pezzetti e mettili in acqua per circa mezz’ora con succo di limone e farina così non anneriscono.

                               

Poi, cuocili nella pentola a pressione per 5 minuti (in acqua salata, mi raccomando!), scolali e tritane a coltello la metà (gli altri mettili da parte).

                                                                     

 

 

 

 

Metti in un recipiente la ricotta, le uova, il latte, 40 gr di grana grattugiato, l’olio, l’aglio, il prezzemolo, la maggiorana, il sale, il pepe e mescola bene. Aggiungi il prosciutto cotto, i cardi tritati e amalgama il tutto.                                                                           

                   

Imburra una teglia da 30 cm x 22 cm, spolverala con il pangrattato, disponi sul fondo uno strato di cardi interi (quelli che hai tenuto da parte), sopra versaci il composto appena preparato e cospargi la superficie con il grana rimasto. 

                                                                 

 

 

 

 

Inforna a 180°, forno ventilato, per circa 40 minuti…   

                                                                

 

 

 

 

  servilo tiepido oppure freddo… E’ BUONO IN TUTTI I MODI!

 

 

 

Quiche con crema di patate e taleggio

  
“Quiche”, termine francese che significa “torta”, è una torta salata di pasta brisè, altro vocabolo mutuato dagli amici d’oltralpe, che vuol dire “friabile”, riempita con un impasto di tuorli d’uovo, burro, panna, ecc. La pasta brisè è una via di mezzo tra la pasta sfoglia e la pasta frolla: rispetto alla pasta sfoglia ha meno burro (2 parti di farina e 1 di burro, la sfoglia ne ha 2 di farina e 2 di burro), mentre a differenza della frolla non ha le uova. La quiche con crema di patate e taleggio l’ho realizzata con lo yogurt bianco naturale al posto della panna per conferire leggerezza al piatto. Il risultato è una torta light ma piena di gusto grazie anche al taleggio, formaggio dolce a pasta molle dal sapore inconfondibile.
 
Ingredienti:
 
1 pasta brisè pronta
200 gr di cipolle bianche o scalogno, per un gusto ancora più delicato
600 gr di patate
180 gr di taleggio (senza crosta)
2 uova intere
1 yogurt bianco naturale da 125 gr
1 noce di burro
olio e.v.o. (extra vergine di oliva)
sale
pepe
 

Preparazione:                                                        

Sbuccia le cipolle,   tagliale a coltello e falle appassire dolcemente in padella con burro, olio (poco) e sale per 15 minuti.

Quando diventano trasparenti aggiungi le patate, tagliate  sottili, sale, pepe, un pochino d’acqua e fai cuocere per una mezz’ora.

A fine cottura, con una forchetta schiaccia bene le patate in modo da ridurle in purea. Aggiungi il taleggio tagliato a cubetti, amalgamalo bene, poi lo yogurt ed infine, con l’impasto ormai tiepido, le uova (mescolandole velocemente). Assaggia la crema ottenuta e aggiustala di sale e pepe .

 

 

Prendi una teglia da 27 cm di diametro, foderala con la pasta brisè lasciando la sua carta a contatto con la teglia e con i rebbi di una forchetta punzecchiala in modo che non gonfi durante la cottura.

Versaci la crema, rigira i bordi e cuoci in forno a 180°, ventilato, per 30 minuti circa.

Servila tiepida… sentirai che bontà!

 

 

 

Sfogliata valdostana al pomodoro

Fino ad oggi è la torta salata più veloce che abbia mai fatto,
ma… sentissi che buona!
 

 

Ingredienti per 6 persone:
 
2 sfoglie pronte rettangolari
450 gr di pomodoro in bottiglia - circa 2/3 di una bottiglia da 680 gr 
(a base di carota, sedano, cipolla e basilico)
12 sottilette
origano q.b.
olio e.v.o.
sale
 

Preparazione:

Prendi una teglia da 30 cm x 22 cm e foderala con una sfoglia lasciandoci la carta forno.

Cospargi il fondo con un velo di salsa di pomodoro, sala leggermente e sopra metti 6 sottilette affiancate.

Fai un altro strato di salsa, questa volta più abbondante, mettici un filo d’olio, sale e origano.

Appoggiaci sopra altre 6 sottilette e con un cucchiaio coprile leggermente con la salsa sottostante.

Chiudi il tutto con la seconda sfoglia, sigilla bene i bordi, con un pennello bagna con l’acqua tutta la superficie e fai cuocere in forno ventilato a 180° per 30 minuti circa.

Servila tiepida (sugo e formaggio si devono rapprendere) e…

fammi sapere se ti è piaciuta!

Torta di riso salata (1)

Questa torta la faccio in molti modi, per questo ho messo (1) e via via inserirò anche le altre ricette, ma questa è il mio jolly perché è velocissima da fare e si presta per essere servita in varie occasioni: tagliata a quadrettini può essere inserita fra gli  antipasti, ideale come spezzafame, accompagnata con insalatina fresca risolve il problema della pausa pranzo gratificando il palato senza caricarsi di calorie, in poche parole: è sana e genuina.
 
Ingredienti per 4 persone:
 
180 gr di riso
2 tuorli
200 gr di ricotta
80 gr di burro morbido
grana grattugiato q.b.
pangrattato
sale
 

Preparazione:

Fai cuocere il riso in poca acqua salata, scolalo al dente e fai intiepidire  (non passarlo sotto l’acqua fredda). Se ti viene più comodo puoi anche prepararlo prima, riporlo in frigo e poi utilizzarlo al momento di fare la torta.  

Mettilo in una ciotola, aggiungi i tuorli, la ricotta, il burro e con un mestolo di legno amalgama molto bene. Aggiusta di sale.

Imburra una teglia da 18 cm x 24 cm, cospargila con il pangrattato e versaci il riso. Livellalo e spolverizza con abbondante grana grattugiato.

Inforna a 180°, forno ventilato, per 30 minuti circa (gli ultimi 10 minuti con funzione grill).

La particolarità di questa torta è la croccantezza della superficie esterna con un interno morbido morbido.

Torta di peperoni

Altra torta un po’ diversa, rispetto alla classica di verdura a foglia larga, è questa ai peperoni per la quale ho ricevuto molti complimenti. Sostanzialmente si prepara allo stesso modo di quella di melanzane, ma con i peperoni rimane ancora più morbida. Io adesso te la spiego e se avrai modo di farle, sappimi dire quale ti è piaciuta di più.
 
 Ingredienti per 4/6 persone:
 
1 pasta sfoglia confezionata
800 gr di peperoni rossi + 1 peperone per decorare
5 formaggini (meglio se al parmigiano)
3 uova intere
sale
pepe

 

Preparazione:

Lava e asciuga i peperoni interi (non aprirli e non togliere la parte verde) e mettili sdraiati direttamente sulla griglia a 180°, forno ventilato, per 30 minuti, girandoli ogni tanto, senza pungerli.

Trascorso questo tempo, toglici la buccia, metti la polpa nel Simac (o in qualsiasi altro robot ricordandoti di tenere da parte il peperone per la decorazione), aggiungi i formaggini, le uova, il sale, il pepe e frulla velocemente.

 Metti la sfoglia, lasciando la carta forno,  in una teglia da 23 cm di diametro a bordi bassi e punzecchiala con i rebbi di una forchetta (bordi compresi).

Versaci il composto, guarnisci la superficie con  filetti di peperone grigliato tenuto da parte, rigira i bordi della sfoglia (come nella foto) e cuoci a 180°, forno ventilato, per circa 40/45 minuti (l’ultimo quarto d’ora con funzione grill).

 

Torta di melanzane

QUESTA TORTA E’ MOLTO SEMPLICE E  GUSTOSA, un po’ diversa dalle solite e ti farà fare un figurone sia in famiglia che con gli amici   (ovviamente devono piacere le melanzane!)

 Ingredienti per 4/6 persone:
 
1 pasta sfoglia confezionata
800 gr di melanzane (circa 2 grosse)
n. 5 formaggini (meglio se al parmigiano)
3 uova intere
sale
pepe
 
Preparazione:
 

Prendi le melanzane, toglici la parte verde, lavale, asciugale e mettile direttamente sulla griglia a 180°, forno ventilato, per 50/60 minuti, girandole ogni tanto, senza però pungerle.

Trascorso questo tempo, toglici la buccia, metti la polpa nel Simac (o in qualsiasi altro robot), aggiungi i formaggini, le uova, il sale, il pepe e frulla velocemente.

Metti la sfoglia, lasciando la carta forno,  in una teglia da 23 cm di diametro a bordi bassi e punzecchiala con i rebbi di una forchetta (bordi compresi).

Versaci il composto, rigira i bordi della sfoglia (come nella foto) e cuoci a 180°, forno ventilato, per circa 40 minuti.

Per dare un ulteriore tocco estetico alla torta, griglia qualche rondella di melanzana e disponila sulla superficie prima di infornarla.

 
 

Torta salata di carote

TI ASSICURO CHE E’ UNA TORTA SQUISITA, OLTRE CHE PARTICOLARE (in genere le carote vengono molto utilizzate per le torte dolci): semplice da realizzare e un modo per aiutarsi a mantenere il più possibile l’abbronzatura estiva grazie alle proprietà della carota.

Ingredienti per 4/6 persone:  
                  
1 rotolo di pasta sfoglia confezionata
400 gr di carote grattugiate
2 carote intere
50 gr di burro
2 uova intere e 1 tuorlo
200 gr di crescenza
1 cucchiaio di prezzemolo tritato (anche surgelato)
sale e pepe q.b.

 

Preparazione:

Fai sciogliere il burro in una padella, metti le carote grattate, sale, pepe, prezzemolo e lascia cuocere per circa un quarto d’ora. Spegni il fuoco e fai raffreddare.               

Metti 2 carote intere in poca acqua salata e, mentre le fai lessare (al dente mi raccomando), prendi una ciotola e mettici la crescenza, 2 uova intere e un tuorlo, le carote grattugiate e AMALGAMA BENE IL TUTTO.

Ora prendi una teglia dai bordi bassi – diametro 22/23 cm – e stendici la sfoglia (senza togliere la carta mi raccomando) lasciandola sbordare. Ti consiglio di punzecchiarla con i rebbi di una forchetta (anche la fascia di sfoglia che coprirà l’impasto), altrimenti tende a sollevarsi.

Versaci il ripieno e piegaci sopra la sfoglia. Taglia le carote bollite a strisce e decora a tuo piacere (come ho fatto io nella foto, ti piace?)

Scalda il forno a 180°, posizione “ventilato” e cuoci per circa 30 minuti.