Coniglio alla siciliana

Ingredienti semplici, conosciuti, ma abbinati in modo tale da sortire un gusto nuovo al palato, ovviamente se la ricetta viene eseguita seguendo le mie indicazioni. Il primo segreto è l’olio che, non solo deve essere extravergine d’oliva, ma anche abbondante. Il secondo è la cottura che va fatta a fuoco bassissimo. Il tutto abbinato a tanto origano, possibilmente fresco, e a dell’aceto bianco intenso. Con questi semplici accorgimenti  realizzi un piatto all’altezza dei palati più raffinati.

 

Ingredienti per 6 persone:

1 coniglio  da 1 Kg e mezzo
1 limone biologico
4 spicchi d’aglio
origano q.b.
mezzo bicchiere di aceto bianco intenso
olive nere in salamoia q.b.
olio e.v.o.
sale fino 
 
 
Preparazione:
 

Taglia il coniglio a piccoli pezzi, lavalo bene con acqua e limone e asciugalo. Ora prepara la marinatura mettendo in un tegame capiente abbondante olio, aglio tritato fine fine, tanto origano e sale. Unisci il coniglio e lascialo marinare per 2 ore girandolo via via e punzecchiandolo in modo che si insaporisca bene (se preferisci puoi anche lasciarlo in frigo per una notte).

              

 

 

 

 

Tascorso questo tempo metti il tegame sul fuoco (con la marinatura, mi raccomando!) e fai cuocere il coniglio a fiamma bassissima per circa 1 ora. Se necessario aggiungi un po’ d’acqua per non farlo attaccare. Aggiusta di sale.

 

A questo punto sgocciola i pezzi e falli rosolare in padella, dopodiché rimettili nel tegame, aggiungi le olive (la quantità che preferisci)  e mezzo bicchiere d’aceto. Fai cuocere ancora una decina di minuti ed è pronto. Servilo caldo!

 

 

Dado nostrale (per brodo vegetale)

E’ una soddisfazione farsi il dado da soli perché sai quello che ci metti dentro, se poi raccogli le verdure personalmente nell’orto come ho fatto io, la soddisfazione aumenta. Ad ogni modo è sufficiente acquistare delle verdure biologiche per ottenere lo stesso risultato. Non mi esprimo sui dadi che si comprano, mi limito solo a riportare il contenuto indicato su una delle tante confezioni: “Sale da cucina, grassi e oli vegetali, esaltatori di sapidità: glutammato monosodico, guanilato disodico, inosidato disodico; verdure disidratate (6,1%) (carote, prezzemolo, cipolla, pomodoro, sedano, peperoni, aglio, porro), estratto di lievito, aromi, colorante: E150c; curcuma, pepe, spezie.”
 
Ingredienti per 18 dadi:
 
1 cipolla grossa
3 carote
1 zucchina
1 costola di sedano
1 ciuffo di prezzemolo
150 gr di sale fino
1 cucchiaio d’olio e.v.o.
 
Preparazione:

Lava bene tutte le verdure, togli i fili al sedano e asciugale.

Poi tagliale grossolanamente, mettile in una pentola dal fondo spesso (è importante mi raccomando!), coprile con il sale fino e aggiungi l’olio.

Metti il coperchio senza chiudere completamente la pentola e fai cuocere a fuoco molto basso per 1 ora girando ogni tanto le verdure che nel frattempo rilasceranno i liquidi e poi inizieranno ad asciugare.

 

 

 

 

 

Dopo un’ora togli il coperchio, con un mestolo schiaccia le verdure e falle cuocere ancora 30 minuti e cioè fino a quando risulteranno belle asciutte.

Passale nel mixer fino a ridurle a pomata e poi suddividile nelle formine per il ghiaccio (a me sono venuti 18 dadi) e riponile nel surgelatore. Il giorno dopo estrai i dadi, raccoglili in un sacchetto di plastica per alimenti, e conservali nel reparto dei surgelati.

Note:

Metti  al fuoco l 1,20 di acqua con 2 dadi nostrali, quando bolle aggiungi la pastina di tuo gradimento e porta a cottura. Impiatta, aggiungi un filo d’olio a crudo (facoltativo), una spolverata di grana e… buona minestrina!

SE VUOI PUOI PERSONALIZZARE IL TUO DADO NOSTRALE CON LE VERDURE CHE PREFERISCI, LA COSA IMPORTANTE E’ CHE IL SALE DA AGGIUNGERE SIA 1/3 DEL PESO DELLE VERDURE PULITE (Es.: con 450 gr di verdure occorrono 150 gr di sale fino).

 

BILANCIA: Torta di mele e susine

 

Leggi il tuo oroscopo gastronomico

http://oroscopo.d.repubblica.it/astri_cucina.php?segno=bilancia

Tutto chiaro?… ora andiamo in cucina

La predilezione di questo segno per i dolci, come si legge nel profilo, è legata all’influenza di Venere e pertanto è bene che i bilancini si orientino su dessert a base di frutta in modo da appagare il loro bisogno senza però appesantire il fisico. Vergognosamente facile… spudoratamente veloce… incredibilmente buona! Cos’altro aggiungere? Se la provi non la lasci più! Il risultato è un piatto “su misura” per questo segno e la sua preparazione è facile e veloce.

 

Ingredienti per 6/8 persone:

1 rotolo di pasta frolla Stuffer
1 confezione di frollini
1 vasetto medio di marmellata di susine
2 mele Golden
burro q.b.
cannella in polvere q.b.
zucchero di canna q.b.
 
Preparazione:

 Disponi sul tavolo tutti gli ingredienti:

 +    +  +   +   

 

Srotola la frolla e mettila con la carta direttamente nella teglia (diametro cm 23), sopra sbriciolaci grossolanamente 2 pacchetti di frollini e sopra ancora fai uno strato di marmellata (la quantità va a gusto… io l’ho messa tutta!)

 

 

 

 

 

Sopra la marmellata sbriciolaci, questa volta più finemente, 1 pacchetto di frollini e per finire le mele sbucciate e tagliate a fette (medio spessore). Ripiega i bordi di frolla a tuo piacimento e sopra metti un po’ di cannella e ciuffetti di burro.

 

 

 

 

 

Inforna a 180° (forno statico preriscaldato) per 1 ora circa, spolverizzando con lo zucchero di canna a metà cottura…

 

 

 

 

 

LA BILANCIA E’ SERVITA!